Capanna Mognone

E’ giunto il momento di scegliere il modo e luogo consono dove festeggiare degnamente la realizzazione della nostra idea alla quale stiamo lavorando da tempo, la fondazione di un’associazione di appassionati che andando per montagne vuole raccontare le proprie esperienze e non solo mettendole a disposizione di tutti dando vita appunto a perMontagne, con il sito web www.permontagne.ch.

La scelta è stata difficile per le molte variabili in gioco. Prima di tutto dedicare un intero fine settimana,  magari con una bella ciaspolata, visto il periodo, febbraio,  e trascorrere la notte in capanna possibilmente da soli, più che altro per la serata enograstronomica in programma e quindi non recare disturbo ad eventuali ospiti. Infine essere in grado il giorno dopo di ritrovare senza troppo impegno il sentiero per il ritorno.

La decisione alla fine è caduta sulla Capanna Mognone posta a 1463m in Valle Sementina.
Raggiungiamo in auto S. Defendente, il tempo di dividere il peso negli zaini (quasi esclusivamente viveri) e siamo partiti in direzione Mognone seguendo il sentiero, la giornata è stupenda, quello che speravamo. Si sale a zig zag con un po’ di fatica dovuta al peso e arrivati nel bosco la neve ci obbliga a proseguire con le ciaspole. Attraversato il bosco il paesaggio si presenta bellissimo con riflessi dorati sul Lago Maggiore, tutto va a meraviglia, sembra che i nostri desideri siano stati ascoltati.

Con fatica, dopo circa 3 ore arriviamo in capanna, non c’è nessuno. Accendiamo il fuoco per scaldare l’ambiente e rimpinguiamo le scorte di legna e acqua dalla fontana antistante prima che diventi buio e la temperatura vada sotto lo 0.

Ci godiamo il tramonto facendo delle belle foto, tutto va per il meglio. All’interno la temperatura è già gradevole, sul tavolo abbiamo esposto tutte le nostre cibarie e le bottiglie di vinello, ci sono provviste per una settimana! Durante il ricco aperitivo svolgiamo il rito della prima assemblea dei soci fondatori che senza nessuna obbiezione alle ore 21.00 del 16 febbraio 2008 approvano lo statuto e redigono il verbale di costituzione. perMontagne è finalmente nata.

Iniziano i festeggiamenti con l’operazione “pizzoccheri”, tutto secondo programma, le bottiglie di rosso cominciano a svuotarsi e l’atmosfera si scalda ulteriormente, quando all’improvviso si apre la porta e appaiono 3 individui, chi sono? così tardi? Cerchiamo di comunicare ma non capiamo quello che dicono, pensiamo subito di avere esagerato con il vino ma per fortuna uno di loro riesce a spiegarsi, sono Slovacchi e sono partiti in bicicletta dal fondo valle per poi lasciarle alla fine della strada carrozzabile e proseguire a piedi fino in capanna.

Quello che poteva sembrare un disturbo della nostra festa si è invece dimostrata un’occasione unica e divertentissima per condividere i festeggiamenti insieme fino a notte tarda con scambi culturali e enogastronomici, fino ad arrivare alla loro buonissima grappa, l’apice della serata, quando poi in piena notte ci si è trovati in piedi sul tavolo di pietra all’esterno della capanna a cantare La Montanara. Fortunatamente l’alcool ingurgitato ci rendeva insensibili alla temperatura polare.

Privi di ogni ricordo del dopo Montanara e quindi impossibilitati a proseguire il racconto possiamo solo dire che  ci siamo svegliati il giorno dopo con l’unico obbiettivo di raggiungere le nostre auto per fare rientro a casa.
Salutiamo i nostri amici e riprendiamo la via del ritorno.

Contenti della nostra riuscitissima festicciola e soprattutto del modo in cui abbiamo dato vita alla nostra associazione continueremo ad andare perMontagne!

 

                                                                                    itinerario

 

Partenza

San Defendente 677m

Arrivo

Capanna Mognone 1463m

Dislivello

786m

Difficoltà

E

Tempo

2 ore

Cartografia

CNS 1:25.000 N°1313  Bellinzona
CNS 1:50.000 N° 276 Val Verzasca

Accesso

Dall’uscita autostradale di Bellinzona sud si segue per un tratto la strada per Bellinzona poi, si volta a sinistra per Sementina. Da Sementina si imbocca la via alla Serta, si sale fino ad incrociare via Monda che si segue fino al suo termine a San Defendente

Percorso

Da San Defendente ci sono due sentieri per salire alla capanna: il primo (più lungo) sale verso destra fino ai Monti Bassi. Qui si piega a sinistra e si risale alti sulla Valle di Sementina, si passa dai Monti della Costa e si arriva alle Fontane di Biasca. L’altro sentiero (più ripido) risale zigzagando nel bosco, passa da Albarello ed arriva alle Fontane di Biasca. Da qui si sale nel bosco fino a sbucare nel vasto pianoro dell’Alpe di Mognone dove, oltre alla Capanna Mognone (sempre aperta) è sita pure la Capanna Sementina (sempre chiusa, le chiavi sono da richiedere al Patriziato di Sementina)

Discesa

Si scende per uno dei due itinerari di salita